martedì 29 dicembre 2015

Nutrimenti: nuova casa editrice in lettura per @TwoReaders



L'amore sporco. Andre Dubus III.
Nutrimenti. La mia copia.

Passati i giorni di Natale ecco la nuova proposta per @TwoReaders, già annunciata da tempo su twitter, finalmente siamo pronti per la lettura. Ancora una casa editrice che non abbiamo conosciuto insieme: Nutrimenti, realtà romana fondata nel settembre del 2001 che pubblica narrativa, saggistica e dedica parte della propria ricerca e produzione al mare e alla vela. Proprio nel 2015 Nutrimenti ha pubblicato "L'amore sporco" di Andre Dubus III, autore molto noto per "La casa di sabbia e nebbia". "L'amore sporco" è una raccolta di quattro racconti lunghi,scollegati per personaggi e trama, ma connessi dall'indagine sull'amore e sulle emozioni. 

Per condividere "L'amore sporco" con @TwoReaders è necessario:



  • leggere il libro proposto;
  • seguire il ritmo di lettura giornaliero con indicazione del numero di pagina cui arrivare e dell'ultima frase per i lettori di ebook;
  • nei giorni di lettura ciascun tweetlettore ha a disposizione due tweet di citazione e possibilità di commentare;
  • @TwoReaders retwitterà soltanto alcuni dei tweet ricevuti, siamo diventati moltissimi e rischiamo di bloccare gli account dei nostri followers facendo il rt di tutte le citazioni;
  • i tweet di citazione (dal cartaceo) devono riportare la pagina di riferimento;
  • non è consentito allegare fotografie del testo, lo scopo del gruppo è condividere il libro nelle logiche di Twitter e dunque in 140 caratteri;
  • i tweet vanno indirizzati unicamente all'account @TwoReaders, a meno che non siano di  risposta, in questo caso saranno indirizzati al destinatario e a @TwoReaders;
  • hashtag per questa lettura è #amoresporco;
  • ai tweet potranno essere allegate immagini attinenti;
  • ciascun lettore è, ovviamente, l'esclusivo responsabile di ciò che scrive e allega;
  • evitare lo spoiler, lasciamo a tutti il piacere di scoprire;
  • agire nel rispetto dell'opera, dell'autore e dell'editore.
  • @TwoReaders modererà la lettura e si riserva di bloccare account che non operano secondo le regole o contrari allo spirito del gruppo. 

    Ecco il programma: 

    ASCOLTATE ATTENTAMENTE PERCHÉ SONO CAMBIATE LE NOSTRE OPZIONI
    mercoledì 30 dicembre:
    lettura fino a pagina 29 "né insultato da tutto questo";

    giovedì 31 dicembre:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 52 "sulle sue labbra";

    venerdì 1 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 72 "forzare fisicamente la soluzione.";

    sabato 2 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 97 "sorpreso e in attesa.";

    MARLA
    domenica 3 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 119 "da qualche altra parte.";

    lunedì 4 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 144 "coppie sorridenti e felici";

    IL BARMAN
    martedì 5 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente;
    lettura fino a pagina 166 "gilet nero di Robert";

    mercoledì 6 gennaio:
    pausa

    giovedì 7 gennaio:
    citazioni e commenti del 5 gennaio,
    lettura fino a pagina 190 "occhi di nera speranza";

    L'AMORE SPORCO
    venerdì 8 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 211 "vuole farti solo del male.";

    sabato 9 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 231 "Dio in persona.";

    domenica 10 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 251 "cosa sarebbe successo dopo.";

    lunedì 11 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 275 "qualsiasi altra cosa";

    martedì 12 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente;
    lettura fino a pagina 293 "che si mettono a lavoro";

    mercoledì 13 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente;
    lettura fino a pagina 312 "carne e ossa?";

    giovedì 14 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    lettura fino a pagina 332 "non arrenderti mai";

    venerdì 15 gennaio:
    citazioni e commenti del giorno precedente,
    commento dell'intera raccolta.

    Fine lettura

    domenica 27 dicembre 2015

    Virginia Woolf scrittrice di racconti: domenica di tè #35




    "Quando una sera, mentre era rimasta seduta davanti alle tazze da tè, le era giunto l'invito della signora Dalloway, aveva naturalmente pensato che non avrebbe potuto essere vestita alla moda. 
    Era perfino assurdo pretenderlo; essere alla moda significava un taglio, una linea, significava trenta ghinee per lo meno...ma perché non essere originale? E in ogni caso, perché non essere sé stessa?"

    Viginia Woolf, Il vestito nuovo.

    Libro
    Titolo: La casa degli spiriti
    Autore: Virginia Woolf
    Traduzione: Desideria Pasolini
    Editore: Mondadori
    Anno: 1950
    Prezzo: 500 Lire

    Nome: Gout russe douchka
    Tipo: miscela aromatizzata
    Colore: nero
    Provenienza: Cina
    Aroma: limone, bergamotto, arancia
    Gusto: agrumato
    Azienda:Dammann

    giovedì 24 dicembre 2015

    Harry Potter e Peter Pan: Londra

    Londra.
    Natale.
    Nessuna possibilità di scampare a J.K. Rowling né a James M. Barrie.
    Nessuna voglia farlo.
    E in libreria ci sono editori che comunque non lo consentono: Salani e Bur sono usciti qualche settimana fa con due pubblicazioni che oggi, proprio mentre la slitta si prepara a partire, meritano di entrare nel sacco dei doni.




    Per bambini di tutte le età, per chi crede nella magia e per chi dovrebbe farlo.

    Buona Vigilia di Natale!


    Titolo: Happy Potter e la pietra filosofale
    Autore: J.K Rowling
    Illustrazioni: Jim Kay
    Traduzione: Marina Astrologo
    A cura di: Stefano Bartezzaghi
    Editore: Salani
    Anno: 2015
    Prezzo: 29,00 €

    Titolo: Peter Pan.
    Autore: James M. Barrie
    Illustrazioni: Arthur Rackham e F.D. Bedford
    Traduzione: Aurelia Scorsone
    Editore: Bur
    Anno: 2015
    Prezzo: 16,00 €

    martedì 22 dicembre 2015

    Caro Babbo Natale #2: anche i lettori leggono.



    Le mie copie.


    Caro Babbo Natale,

    ci siamo quasi, mancano appena tre giorni, ma spesso sono quelli più intensi, ci sono gli ultimi regali da sistemare, i pacchetti da fare, c'è sempre qualcuno che spunta all'ultimo minuto nella lista dei buoni e allora se mai dovessi andare nella libreria lappone di elfi e renne, dove si trova la letteratura di tutto il mondo, ricordati di questo post, potrà essere utile.
    Qualunque lettore accanito ha pile di libri non letti e che magari non lo saranno mai, ma è sempre felice di ricevere qualcosa in più, perché potrebbe essere proprio ciò che cercava, e a questo proposito ecco i miei consigli scelti a Più libri più liberi.
    Per chi ama i racconti e la narrativa italiana minimum fax ha pubblicato "Il silenzio del lottatore" di Rossella Milone, una raccolta di storie brevi e intense che ruotano intorno a protagoniste femminili. Se invece si cerca un romanzo corale che racconta la vita di una famiglia, Nutrimenti propone Julia Glass, amata autrice di "Tre volte giugno", con "L'oscura sacralità della notte" lettura che potrà accompagnare tutte le vacanze. Viaggiamo poi intorno al mondo con tre proposte geograficamente lontanissime ma cariche di sentimento, "Così violentemente dolce" le lettere politiche di Julio Cortazar pubblicate da Sur di cui ho già parlato e che, caro Babbo Natale, potrai portare anche ai lettori di soli saggi, faranno amicizia con un genere diverso non tralasciando l'impegno. Con Nottetempo si arriva nella Russia orientale con "Il libro russo dei sogni a colori" di Gina Ochsner, autrice che, dopo aver scritto due raccolte di racconti, approda al romanzo e lo fa inventando un miscuglio di personaggi insoliti riuniti in uno stesso condominio durante la prima guerra di Cecenia. Argentina, Russia e poi Turchia con marcos y marcos che pubblica Hakan Gunday, del quale aspettiamo il prossimo romanzo e nell'attesa, per chi non lo avesse già letto, rimane sempre valida la proposta di "A con Zeta" in cui due vite difficili si incontrano attraverso lo spazio e diventano reciproco inizio e fine. 
    Sono titoli tosti direi, di quelli in cui autore ed editore fanno un attestato di stima verso i lettori, perché imparare dai libri, e leggere la letteratura, ha bisogno di impegno e amore per le parole. ma questo un lettore forte già lo sa.
    Caro Babbo Natale, spero, anche questa volta, di essere stata un po' elfo operoso, ti ricordo che ho tutti questi libri e mi sto misurando con ognuno di loro, dunque non pensare a me, ma a quei regali dell'ultimo minuto, ma fatti con attenzione.
    Ah, se posso ti chiederei un dono diffuso, sarebbe bello se sotto tutti gli alberi di Natale arrivasse un pacchetto di voglia di leggere, non ti elenco i motivi sono molti, ma hanno a che fare con la libertà e la sensibilità e vale la pensa coltivarle, o no?

    A domani con i libri per bambini...

    Laura

    Titolo: Il silenzio del lottatore
    Autore: Rossella Milone
    Editore: minimum fax
    Anno: 2015
    Prezzo: 14,00 Euro

    Titolo: L'oscura sacralità della notte
    Autore: Julia Glass
    Traduzione: Dora Di Marco
    Editore: Nutrimenti
    Anno: 2015
    Prezzo: 22,00 Euro

    Titolo: Così violentemente dolce
    Autore: Julio Cortazar
    A cura di: Giulia Zavagna
    Editore: Sur 
    Anno: 2015
    Prezzo: 16,00 Euro

    Titolo: Il libro russo dei sogni a colori
    Autore: Gina Ochsner
    Traduzione: Elisa Comito
    Editore: Nottetempo
    Anno: 2015
    Prezzo: 18,50 Euro

    Titolo: A con Zeta
    Autore: Hakan Gunday
    Traduzione: Fulvio BErtuccelli
    Editore: marcos y marcos
    Anno: 2015
    Prezzo: 18,00 Euro

    martedì 15 dicembre 2015

    Piego di libri #4: Liberaria

    Un nuovo piego di libri per il blog, questa volta ricevuto a Più libri più liberi, mentre, col mio progetto  di comunicazione #BlogNotes15, mi aggiravo per la fiera. #BlogNotes15 è stato il modo per raccogliere e veicolare quanti più contenuti possibili dal Palazzo dei Congressi, e tra le interviste, raccolte in live tweet, c'è stata quella a Giorgia Antonelli, editore di Liberaria
    In quell'occasione ho ricevuto il bottino qui sotto:


    Le mie copie


    Titolo: Non fate troppi pettegolezzi.
    Autore: Demetrio Paolin
    Editore: Liberaria 
    Anno: 2014
    Prezzo: 10,00 €

    Parlando con Giorgia è emerso il comune amore per Cesare Pavese ed ecco che lei, tutta felice per averlo pubblicato, mi ha regalato una copia di "Non fate pettegolezzi" di Demetrio Paolin. Un titolo che fa venire i brividi a chi conosce Pavese e Majakovskij, perché fa pensare ai loro biglietti di addio, quelli lasciati prima di lasciare il mondo, eppure dentro si parla di vita, e precisamente della vita di chi scrive. Un saggio breve in cui si ricordano quattro scrittori: Cesare Pavese, Emilio Salgari, Primo Levi e Franco Lucentini, legati dalla scrittura, da una città, Torino, e da una fine scelta e decisa. Un libro per chi ama la letteratura e che sono contenta di aver ricevuto, se avessi saputo della sua esistenza, probabilmente lo avrei già avuto.


    Titolo: Mia moglie e io.
    Autore: Alessandro Garigliano
    Editore: Liberaria 
    Anno: 2013
    Prezzo: 15,00 €

    Uno dei primi romanzi pubblicati dalla casa editrice, nonché romanzo d'esordio di Alessandro Garigliano. Seppure il libro non sia una novità, non l'ho mai letto, anche se a ogni fiera in cui ho incontrato Liberaria ho preso il volume tra le mani e dichiarato "questo libro mi ispira, prima o poi lo leggo", sarò molto felice di farlo a questo punto, per ora sto curiosando tra le recensioni, e trovo che spesso è considerato un "ottimo esordio" e che ne viene sottolineata l'originalità dei toni e dello stile: lettura snella ed efficace al tempo stesso. Alessandro Garigliano ha scritto inoltre diversi pezzi comparsi su minima&moralia, ecco qui il link alla sua pagina. 


    Titolo: Sunnyside.
    Autore: Glen David Gold
    Traduzione: Daniela Liucci
    Editore: Liberaria 
    Anno: 2013
    Prezzo: 22,00 €

    Anche questo uno dei primi libri di Liberaria, un tomone gigante super riconoscibile per Charlot in copertina confuso, o forse sciolto, in un mare di pesci. Questo libro è stato indicato da Giorgia come libro descrittivo della casa editrice e della ricerca che fa, di certo è una pubblicazione coraggiosa, di solito volumi del genere sono scelti da pochi e voraci lettori. Charlie Chaplin anima il romanzo a partire da una giornata specifica, il 12 novembre 1916, quando viene avvistato in moltissimi luoghi contemporaneamente, e da qui si snodano tre storie parallele, di cui una con protagonista lo stesso Chaplin. Questo romanzo mi intimorisce per la mole, ma mi intriga moltissimo, complice anche la recensione di Holden and Company. Un autore americano, un libro da più di seicento pagine e un'editrice esordiente, o almeno lo era ai tempi della pubblicazione, sono un mix da esplorare direi. 

    lunedì 14 dicembre 2015

    Caro Babbo Natale #1: consigli per futuri lettori.


    Le mie copie


    Caro Babbo Natale,

    non ti scrivo per me questa volta, ma per aiutarti con qualche regalo, sarò il folletto libraio e con il consiglio degli editori che ho incontrato a Più Libri più liberi posso (addirittura!) darti dei suggerimenti, che pensare a tutti è difficile. Ci sarà pure qualche camino nelle case dei lettori, o magari qualche finestra aperta dalla quale intrufolarsi e lasciare l'inconfondibile pacchetto rettangolare sotto l'albero illuminato, e se poi per caso lasci un libro per non lettore chissà che non sia la storia giusta e la volta buona! 
    Proprio pensando ai futuri lettori mi vendono in mente i racconti e ti propongo quelli di Bernard Malamud, lui è amato per aver scritto "Il commesso", ma magari questi non lettori non sanno chi è e potrebbero avvicinarsi con la forma della short story, così avranno modo di innamorarsi a loro volta, ecco allora che "Il cappello di Rembrandt" per minimum fax può essere la scelta giusta. Per gli ossi duri della non lettura potresti proporre i "Nanoracconti" a cura di Piero Damiano pubblicati da Homo Scrivens, sono duecentocinquanta e sono composti di duecentocinquanta battute, quattro righe più o meno, e sfido anche i più refrattari a non farsi coinvolgere.
    Un tuffo nella letteratura di montagna potrebbe invece folgorare gli appassionati di neve, roccia e natura, ed è quello che auguro a chi avrà l'accortezza di leggere, e la fortuna di ricevere, "Neve, cane, piede" di Claudio Morandini per Exorma edizioni, un breve romanzo in cui l'impossibile è a portata di mano.
    Anche chi non legge ha bisogno di storie avvolgenti, forse non conosce ancora il piacere di trovarle in un libro, ma Keller editore crea l'occasione per scoprirlo, pubblicando "Il nostro riparo" di Fances Greenslade. Un romanzo con al centro la famiglia, perduta e ricreata, l'unione tra due sorelle e l'indagine dei sentimenti: durante le vacanze sarà facile lasciarsi trasportare nella British Columbia, e si placherà così la necessità di immergersi in un racconto inglobante.
    Per i viaggiatori c'è poi la possibilità di ricevere una delle guide pubblicate da Odoya, quella su New York scritta da Mario Maffi per esempio, in cui non c'è il turismo, ma l'atmosfera e gli ambienti della città e ne potranno scaturire derive letterarie. 
    Spero di esserti stata utile e ricordati che non sono idee per me, ho già tutti quei titoli e quest'anno desidero solo classiconi, ma ho pensato di coinvolgerti nella mia missione di diffusione della lettura.
    Ti riscrivo presto per i consigli per lettori appassionati, che anche loro meritano un pacchetto facile da identificare, ma che è sempre una sorpresa.

    Ti abbraccerei,

    Laura



    Libri dall'alto:

    Titolo: Neve, cane, piede
    Autore: Claudio Morandini
    Editore: Exorma
    Anno: 2015
    Prezzo: 13,00 Euro

    Titolo: Il cappello di Rembrandt
    Autore: Bernard Malamud
    Traduzione: Donata Migone
    Editore: minimum fax
    Anno: 2015
    Prezzo: 13,50 Euro

    Titolo: Nanoracconti
    Autore: 250 autori
    A cura di: Piero Daminiano
    Editore: Homo Scrivens
    Anno: 2014
    Prezzo: 14,00 Euro

    Titolo: Il nostro riparo
    Autore: Frances Greenslade
    Traduzione: Elvira Grassi
    Editore: Keller
    Anno: 2015
    Prezzo: 17,50 Euro

    Titolo: New York, ritratto di una città
    Autore: Mario Maffi
    Editore: Odoya
    Anno: 2010
    Prezzo: 18,00 Euro

    domenica 13 dicembre 2015

    Conoscere Ruth nella domenica di tè #34




    "Mentre Sally era impegnata a preparare il tè, la signorina Benson sistemò le cose di Ruth; e quest'ultima sentì istintivamente che Sally, nel bel mezzo delle sue faccende, stava scrutando i loro movimenti. Occasionalmente si intrufolava nella conversazione con delle frasette pronunciate come se si sentisse una loro pari, se non superiore."

    Elizabeth Gaskell, Ruth


    Libro
    Titolo: Ruth
    Autore: Elizabet Gaskell
    Traduzione: Salvatore Asaro
    Editore: Elliot
    Anno: 2015
    Prezzo: 22,00 Euro


    Nome: Kashmir
    Tipo: miscela aromatizzata
    Colore: nero/verde
    Provenienza: Cina
    Aroma: vaniglia, agrumi, spezie
    Gusto: speziato
    Negozio: Cose di tè 

    giovedì 10 dicembre 2015

    Viaggio a Più libri #1: si chiude la fiera.




    La Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria di Roma si è conclusa da un giorno, il Palazzo dei Congressi dell'Eur è tornato silenzioso, i libri sono di nuovo alla casa madre, gli editori fanno i conti e io anche.
    Il progetto #BlogNotes15 è stato presente da venerdì a martedì, mappando e comunicando in diretta su twitter quanto più possibile di Più libri più liberi. Gli account di Luca di Holden&Co, Irene di Librangolo acuto, Maria di Scratchbook, Barbara di Librinvaligia e Francesca di Nuvole d'inchiostro, e i loro blog portano il segno dell'esperienza vissuta col progetto.
    Ognuno di noi ha seguito molti incontri e li ha comunicati in live tweet, dagli stand sono stati fotografati e commentati cataloghi, affluenza, scelte dei lettori, proposte degli editori, gusti personali, copertine, presenza degli autori, e l'anima di ciascuna casa editrice contattata. Rispetto all'elenco pubblicato nel post in cui illustravo l'iniziativa sono stati raggiunti molti editori, alcuni tutti da scoprire e di tutto si potrà leggere qui nei giorni da qui a Natale.
    Pubblicherò le interviste a Della Passarelli di Sinnos, meravigliosa casa editrice per ragazzi, a Giorgia Antonelli di Liberaria, a Paolo Zardi, autore di XXI secolo pubblicato da Neo edizioni e a Tommaso Pincio, vincitore del Premio Sinbad con "Panorama", romanzo pubblicato da NN editore. Pubblicherò le foto degli stand, delle uscite che mi hanno più colpito, le scoperte che ho fatto, le emozioni degli incontri seguiti, un post dedicato ai regali di Natale scoperti in fiera, perché si sa che il vecchio Santa è in sempre stretto collegamento con l'editoria.
    Racconterò degli interventi di Chiara Valerio ai mille incontri cui ha partecipato, del nuovo libro dell'anno di Fahrenheit annunciato dal Caffè letterario: "L'invenzione della madre" di Marco Peano per minimum fax, della presenza di Annie Ernaux a cura dell'Orma e di Merritt Tierce per le edizioni Sur, della conoscenza con Exorma e Casa sirio, delle proposte infinite e di qualità di alcuni editori per ragazzi che pubblicano opere d'arte, dell'incontro con Gud da Tunuè e dell'entusiasmo condiviso per l'uscita del nuovo libro nella collana di narrativa, dell'accoglienza di alcuni espositori e della loro generosità, dell clima positivo e dell'atmosfera che si respira muovendosi tra i libri, di Luca, Maria, Irene, Francesca e Barbara che hanno interpretato #BlogNotes15 con passione e che ringrazio.

    E pensare che tutto è iniziato un venerdì mattina di sciopero della metro e targhe alterne...

    giovedì 3 dicembre 2015

    #BlogNotes15 a Più libri più liberi: l'altro racconto della fiera.

    Domani inizia Più libri più liberi la fiera dell'editoria indipendente che, dal 4 all'8 dicembre, animerà il Palazzo dei Congressi di Roma. Il tè tostato sarà presente con il progetto #BlogNotes15.
    L'idea di #BlogNotes è nata l'anno scorso per raccontare sul web la vita alla fiera dell'editoria indipendente di Roma, con occhi di dilettanti e postazione professionale, ed era stata realizzata con e grazie alle edizioni Sur, che avevano ospitato al loro stand alcuni blogger. 
    Quest'anno #BlogNotes è arrivato a diffondersi per l'intera Più libri più liberi, diventando così un progetto di comunicazione, itinerante per la fiera, ampio e condiviso. Come l'anno scorso sono stati coinvolti diversi blogger che, questa volta saranno sguinzagliati per il Palazzo dei Congressi e, coordinati da me, racconteranno la manifestazione e l'editoria indipendente. Numerose le case editrici che hanno già aderito e che ospiteranno i blogger, altre le contatteremo direttamente agli stand, molti gli eventi che saranno raccontati con il live tweet degli inviati di #BlogNotes15, e sarà coinvolta anche l'editoria per ragazzi. Con me ci saranno Luca di Holden&Co, Irene di Librangolo acuto, Maria di Scratchbook, Barbara di Librinvaligia e Francesca di Nuvole d'inchiostro, blogger appassionati che ringrazio per l'entusiasmo con cui hanno accolto la proposta di partecipare, e per l'impegno con cui animeranno #BlogNotes15.
    L'obiettivo del progetto è diffondere il lavoro dell'editoria indipendente e la manifestazione che la vede protagonista, per farlo ciascuno di noi vivrà Più libri più liberi da dentro gli stand degli editori che ci ospiteranno o comunque a stretto contatto con loro, partecipando agli eventi e raccontandoli in diretta sui social, intervistando chi di libri vive e lavora, comunicando le novità, gli incontri, ascoltando i lettori, le loro aspettative, i loro desideri. 
    Sei blogger che scelgono di dedicarsi ai libri, la comunicazione orizzontale e diffusa, il divertimento e il piacere di conoscere e far conoscere il mondo dei libri, l'indipendenza di piccoli e medi editori che vivono il difficile mercato editoriale italiano, la fiera che anima il Palazzo dei Congressi e l'idea che con più libri si può davvero essere più liberi: l'hashtag per seguirci ovviamente è #BlogNotes15.

    martedì 1 dicembre 2015

    Piego di libri #3: Sur

    Ed ecco una nuova casa editrice per la rubrica che illustra le proposte di lettura che ricevo dagli editori, in questo caso i libri non sono arrivati per posta, ma dato che sono stata in casa editrice lì ho ricevuti lì. L'editore di riferimento è Sur, con un libro per ogni sua  anima: il sud america e l'anglofonia.




    Titolo: Così violentemente dolce
    Autore: Julio Cortazar
    A cura di: Giulia Zavagna
    Editore: Sur 
    Anno: 2015
    Prezzo: 16,00 euro

    Dopo "Carta carbone" e "Chi scrive i nostri libri" ecco il terzo volume dedicato all'epistolario di Julio Cortazar. "Così violentemente dolce" raccoglie le lettere politiche che Cortazar scrisse dal 1957 all'anno prima della sua morte, il 1983. Gli amanti degli epistolari saranno incuriositi dai destinatari delle lettere, rappresentanti della politica, delle arti, scrittori e pittori per esempio, sia argentini che stranieri, persone della vita privata dell'autore, nomi famosi e meno noti. Con ognuno Cortazar parla del mondo, di ciò che lo sta investendo e finisce per raccontare parte del '900. Una raccolta per conoscere la coscienza politica e sociale dell'autore attraverso le sue lettere, un occhio indiscreto con cui guardare l'uomo e leggere lo scrittore. 


    Titolo: Rosemary's baby
    Autore: Ira Levin 
    Traduzione: Attilio Veraldi
    Editore: Sur 
    Anno: 2015
    Prezzo: 16,50 euro

    Una riproposta tra le prime uscite della collana BigSur: "Rosemary's baby" di Ira Levin uscì nel 1967 e l'anno successivo ne fu tratto un famoso film di Roman Polanski. Non è il genere di libro più immediato per me, ma dopo aver letto Dracula di Bram Stocker ed essermi rammaricata di non averlo fatto prima, devo dire che anche questo libro mi tenta. La storia è più che famosa, il Male che entra in una giovane famiglia, una gravidanza insolita, dei vicini solleciti e inquietanti. Mi dicono che il romanzo non sia forzatamente spaventoso, che non ci sono scene di sangue e violenza, che piuttosto sono la tensione e l'idea di base a renderlo classificabile come horror, e che la qualità della scrittura sia indiscutibile. Inizierò sfogliandolo.